TRIADE TERAPEUTICA LOCALE NEL DOLORE SESSUALE

Per le sindromi da dolore sessuale, le terapie locali sono fondamentali. Ecco la triade nella vulvodinia e nella sindrome genitourinaria, dove il rapporto sessuale è spesso compagnato da dolore a tal punto da compromettere il benessere sessuale della paziente e della coppia.

SESSO NON PENETRATIVO

Il sesso può essere soddisfacente anche senza penetrazione. A volte non c’è alternativa, a volte è una scelta.

Cannabidiolo elettroporato nella Vulvodinia

L’uso del Cannabidiolo (CBD), derivato della Cannabis, sembra essere una grande promessa nella terapia per la Vulvodinia.
Particolarmente efficace è il trattamento con crema al CBD in elettroporazione a livello del vestibolo.

Sindromi da dolore sessuale: I taglietti

Nelle sindromi da dolore sexuale la sensazione di taglietto è uno dei sintomi più frequenti. A qualsiasi età! In questo articolo sono descritte le cause e le terapie più indicate.

Vulvodinia Vaginismo Dispareunia

Quando si parla di dolore sessuale, i termini più usati sono Vulvodinia, Vaginismo e Dispareunia. Si tratta di tre entità nosologiche distinte, con caratteristiche cliniche diverse, che richiedono approcci diagnostici e terapeutici differenti.

Vulvodinia e P.N.E.I.

Per spiegare i due principali aspetti clinici della Vulvodinia ci viene in aiuto la P.N.E.I.

CISTITE POST-COITALE. E se fosse vulvodinia?

La sensazione di discomfort urinario che compare nelle 12-36 ore dopo un rapporto sessuale prende il nome di cistite post-coitale.
In un precedente articolo avevo sottolineato le radici di questo problema.

Neuropatia e Ipertono nella Vulvodinia

Nella valutazione clinica della paziente con Vulvodinia, cioè con quel particolare stato di discomfort vulvare che dura da almeno tre mesi e che non sembra essere correlato ad una causa chiaramente identificabile, emerge di frequente la coabitazione di due elementi, la neuropatia e l’ipertono muscolare.